Go Go bar

Pubblicato il 22 January, 2015 | by admin

0

Patpong: tra pagode nere, pantere rosa ed obitori!

Saluti a tutti gli amici della gnocca! So che difficilmente ho parlato di quella che e’ la zona storica del sesso a Bangkok ovvero Patpong. Questo e’ fondamentalmente dovuto al minore appeal e del minore successo che questa area e’ riuscita a riscuotere negli ultimi anni tra chi viene a Bangkok. Rimane comunque assodato che sicuramente Patpong e’ quella piu’ famosa e sicuramente piu’ storica del trio di red light district piu’ turistici della capitale thailandese (Patpong-Nana-Soi Cowboy). Patpong ha attraversato anni e periodi difficili di pari passo al salire della popolarita’ di Nana e Soi Cowboy ma come si suol dire non buttiamo via il bambino con l’acqua sporca in quanto qualche situazione interessante Patpong la offre tutt’ora. Questo vuole essere il primo di una (piccola) serie di articoli su Patpong…

Ovviamente come prima cosa vediamo ovviamente le coordinate per raggiungere ed orientarci in questa zona. Quando si dice Patpong si intendono due soi (traverse) che camminano paralleli tra le due strade piu’ grandi che li contengono ovvero la Silom Road e la Surawong Road. Siamo ancora all’inizio di queste due strade che poi poco piu’ avanti, in special modo per la Silom smette le vesti di distretto a luci rosse per diventare il classico quartiere finanziario e di business. Come detto Patpong e’ formata da essenzialmente 2 strade che non seguono la numerazione classica che seguono i vari soi di Bangkok ma essendo in realta’ strade private prendono il nome di Patpong 1 e Patpong 2, tanto per completezza e curiosita’ vi posso dire che il nome deriva dal troncamento del cognome della famiglia, Patpongpanich, proprietaria dell’area. A meno che non alloggiate in zona il metodo piu’ veloce e comodo per arrivare e’ lo skytrain scendendo alla fermata Sala Daeng della Silom Line. La zona e’ molto animata dal pomeriggio/sera e vi troverete quindi in mezzo ad un mercato da percorrere fino ad arrivare ai soi PatPong 1 e 2. Se optate per il taxi questi in genere vi lasciano o piu’ o meno nel punto dove scendete con lo skytrain oppure sulla Surawong rd proprio di fronte a Patpong 2 in genere di fronte al locale Pink Panther di cui vi parlero’ piu’ avanti.

Patpong racchiude in se ancora un parte di quella atmosfera noir pre-internet con il famoso mercato che occupa il centro di uno dei due soi (patpong 1) ove tutto quello che vedete e’ rigorosamente falso, porte che si aprono su scale che salgono e figuri tra il losco e l’improbabile che si vi si avvicinano sventolando biglietti e promettendo altrettanti improbabili show truffa come i famigerati ping pong show. E’ difficile capire come a tutt’oggi ancora parecchia gente riesca a cadere nella truffa del ping pong show uno delle trappole piu’ vecchie di Patpong. Il mio consiglio e’ ovviamente di non lasciarvi incantare da queste persone che provano a tirarvi dentro con frasi del tipo “free of charge”, beer only 150 baht” e “free entry”… e’ l’uscita che e’ a pagamento evitate quindi di seguire o farvi portare dentro qualche locale da qualcuno.

Nonostante gli alti e bassi di popolarita’ di Patpong, scanditi da altrettanti e numerosi cambi di nome, gestioni e relifting dei locali, alcuni di essi sembrano resistere e prosperare ed oggi vi parlo quindi di quelli che secondo me sono al momento i posti che non dovete assolutamente perdervi, ovviamente non sono gli unici ma diciamo che sono quelli “piu’ easy”…

pink panther bangkok sexybangkok

The Pink Panther – Forse uno dei gogo storici non solo dell’area ma di tutta Bangkok il Pink Panther si trova esattamente all’angolo tra Patpong 2 e Surawong road ed e’ uno dei punti dove in genere i taxi driver vi scaricano quando chiedete di essere portati a Patpong. Il Pink Panther e’ il gogo bar nella classica accezione del termine e forse proprio come vi aspettate di trovarlo. Un palco centrale con i pali a cui troverete appese le ragazze piu’ una serie di tavoli alcuni dei quali con un palo singolo dove anche in questo caso troverete una ragazza che si dimena (o almeno ci prova). Tutto in una atmosfera un po’ pacchiana ed un po’ datata dove il colore rosa ovviamente domina la scena. Perche’ questo locale in particolare? Per ils emplice motivo perche’ e’ uno di quelli di Patpong con il migliore livello di figa a mio avviso, dovete solo fare attenzione poiche’ alcune sono gogo dancer “normali” ed alcune sono delle cosidette coyote, l’equivalente thai delle cubiste/ragazze immagine. Questo non vuol dire che le coyote non ve le potete portare a casa ma che semplciemente queste vi chiedono piu’ soldi… Il barfine per le gogo dancers e’ 600 baht, per le coyote 1500. Tariffe ST/LT 2500/4000 ma questa cifra puo’ variare in basso o in alto….

the strips bangkok sexybangkok

The Strips – Lo trovate all’inizio di Patpong 2 tra il Club Eletric Blue ed il Bar Bar (prima o poi faro’ una delle mie mappette a supporto). E’ il gogo bar che io ho simpaticamente soprannominato “obitorio” e non perche’ ci siamo delle salme (o almeno non tra le ragazze mentre ogni tanto qualche cliente puo’ rientrare sotto questa denominazione) ma per una differete caratteristica. A vederlo tutto sommato non ha molto di diverso dai solito gogo bar con il solito palco rettangolare centrale palo-dotato e dove ballano le gogo girls vestite in bikini. Ad uno dei lati del palco trovate i soliti tavolini disposti a mo’ di platea e dall’altra parte invece ci sono dei tavolini tondi con altrettanto divano circolare protetti ognuno da dei separe’. Ovviamente vi starete chiedendo il motivo di questi separe’ quando l’attrazione principale dei gogo sono proprio le ballerine sul palco…. Se separano dal resto e’ perche’ c’e’ un evidente bisogno di maggiore privacy e quindi questi piccoli camerini ottenuti chiudendo l’apposita tenda che li separa dal resto del locale potrete usufruire di un show privato. Non accostate pero’ la situazione ai prive’ come in un night club dell’italiaco stivale poiche’ qui potete andare direttamente oltre… Sara’ la ragazza stessa che si proporra per una pompa o un servizio compelto in questi cubicoli, da qui ne deriva il soprannome obitorio. Non essendoci molto spazio infatti per usufruire del servizio che vi dovrete sedere sul tavolino stesso che e’ dotato di un piano in acciao quindi appena prendete posizione avvertirete una bella scossa di freddo. Lo spazio in questi camerini e’ davvero ridotto quindi preparatevi ad un equilibrio un po’ precario e posizione fantasiose specie se optate per il servizio completo. Sarete separati dal resto del locale da una cupa tenda rossa e null’altro, a circa 2 metri da voi che vi sollazzate con una delle girls del The Strips le altre ballano, le cameriere vanno avanti con le ordinazioni ed i clienti vanno e voi dopo un po’ venite… Prezzo dello scherzo 1400 baht per una pompa, un migliaio in piu’ per il servizio completo. Ovviamente anche qui e’ disponibile l’asporto con un barfine a 600 baht e prezzi ST/LT simili al precedente gogo descritto. Questo il sito del The Strips.

black pagoda bangkok sexybangkok

Black Pagoda – E’ forse il pezzo da 90 dei gogo di Bangkok per via della sua posizione e della sua scenografia che qui possiamo affermare essere davvero diversa da qualsiasi altro gogo della citta’. Il Black Pagoda e’ infatti un gogo che in parte e’ a forma di ponte realizzato in vetro che attraversa la soi Patpong 2, e’ impossibile non vederlo. Oltre alla parte a ponte il Black Pagoda ha anche una zona all’interno dello stabile a cui si poggia e da cui entrate. Scenografia curata e molto impattante quindi, locale gestito a mio avviso molto bene con numerose serate a tema. Chi ha progettato e realizzato il Black Pagoda gli ha dato piu’ di un tocco di originalita’ sia per la gia’ citata parte in vetro, sia per come sono realizzati i bagni ove una parete in vetro fume’ divide quello degli uomini da quello delle donne e sia perche’ un’ala del locale trovate una serie di camere da letto pronte all’uso per chi volesse consumare in loco. Per i feticisti amanti del genere all’interno del Black Pagoda c’e’ anche un distributore automatico dove potete comprare biancheria intima usata dalle ragazze del locale (lo so e’ una roba molto jap style). Insomma bel locale ed in genere popolato da altrettanta gnocca interessante i prezzi invece non sono propriamente popolari. Se volete infatti finalizzare la vostra presenza la ragazza spingera’ per concludere in loco proponendovi il cosidetto Vip Package dove potrete appartarvi con una delle ragazze in una delle stanze, il prezzo comprensivo di tutto e della durata di 60 minuti e’ di 3300 baht che certamente non e’ economico ma di sicuro molto pratico. In alternativa potete anche qui barfinare una delle gogo dancer al costo di 900 baht piu’ il costo della compagnia da concordare ma il costo e’ in linea con gli altri posti sopra descritti. Questo il sito del Black Pagoda

Share Button

Tags: , , , ,


Autore



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to Top ↑