Nightlife

Pubblicato il 6 February, 2017 | by admin

0

Dal Rajah al Royal Garden Home

Il complesso del Rajah come qualcuno sa e qualcuno ha visto di persona o dal filmato che ho messo su youtube e’ in ristrutturazione e l’hotel ovviamente non e’ accessibile. Per complesso del Rajah intendo tutto il lotto dove una volta c’era il parcheggio e lo strikers pub, uno degli Hillary ed una serie di baretti. Era il parcheggio che si attraversava anche per raggiungere Annie’s Massage (ora raggiungibile solo entrando dal soi 2).

Vado al punto: dove sono finite tutte quelle russe e/o residuati bellici sovietici che siano, di cui parlavo in un precedente articolo┬áche oramai e’ datato di qualche anno? saranno tornate in patria? Ovviamente no!

Allora se siete amanti delle situazioni strambe e volete vedervi qualcosa di dverso dal solito e/o non avete in fatto in tempo a farvi il giro al quarto piano del Rajah Hotel vi fornisco il nuovo indirizzo che dove raggiungere!
Se pensavata che il Rajah era un posto decadente allora dovete rivedere i vostri parametri perche’ dove si sono spostati queste mignotte ed i loro relativi protettori e’ davvero un posto squallido: il Royal Garden Home.

Royal Garden Home un nome che non vi dice proprio nulla perche’ un normale punter di sicuro non lo annovera tra le scelte dei papabili hotel dove stabilirsi a Bangkok. Il Royal Garden Home e’ un cadente e vecchio hotel non molto distante dal Rajah infatti vi basta percorrere il soi 3 della Sukhumvit per trovaverlo sulla sinistra. Per quelli che conoscono bene la zona siamo pochi passi dopo (venendo dalla sukhumvit) dal vicolo di uscita del soi 11 dove c’e’ il PB Hotel (ma questa e’ una altra storia di cui vi parlero’ in una differente occasione).

Royal Garden Home di reale e di giardiniero non ha proprio nulla e chiamarlo casa ci vuole coraggio. Una volta individuato l’hotel varcate la traballante porta a vetri e vi bastera’ un attimo per capire la situazion e dove siete. Alla vostra destra una tetra area bar dove ai tavolini siedono (per non dire che giacciono) un po’ di ragazze stagionate tutte di chiara etnia russa/centroasia ma vi basta fare uno o due passi verso la reception che senza che la possiate raggiungere un lesto thailandese vi dica qualcosa come “girls? come come” e vi accompagna nello scricchiolante ascensore per portarvi al secondo piano. Sul pianerottolo vi trovate in una situazione del tutto simile a quella che c’era al rajah ma un po’ piu’ in piccolo. Il corridoio piu’ stretto e contorto, le stanze piu’ piccole ed un po’ meno ragazze (almeno per quello che mi e’ capitato di vedere). Il thai che vi accompagna ovviamnte non fa tanti convenevoli vi mostra le ragazze disponibili nelle stanze con la pota aperta, 2 o 3 per stanza,e spara il suo prezzo: 3200 baht per uno short time che ha molto l’aria di essere davvero short. Ragazze non giovanissime e tutte biondazze con i tratti tipici dell’ex impero sovietico.

Che altro aggiungere? Se cercate la famosa “perla” avete sbagliato posto, se cercate di risparmiare allora di sicuro avete sbagliato luogo ma se invece vi intrigano queste situazioni losche allora fatevi un giro al secondo piano del Royal Garden Hotel e fermatevi a bere una birra al bar e ne uscirete con una nuova storia da riportarvi a casa, ovviamente se volte andare fino in fondo siete i benvenuti!

Vi sconsiglio caldamente di prenotare una stanza in un posto del genere sia per il tipo di personaggi che ci girano attorno sia per la dubbia manutenzione e pulizia del posto. Di posti migliori in zona tra i quali potete scegliere ce ne sono tanti…

Share Button

Tags: , , ,


Autore



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to Top ↑