Nightlife

Pubblicato il 1 June, 2013 | by admin

0

SexyBangkok: introduzione al concetto di brothels

Era da un po’ che mi frullava in testa di parlarvi di qualcosa di diverso dal solito ed oggi finalmente trovando la giusta ispirazione ed il tempo a disposizione sono qui a raccontarvelo. Questa non e’ una vera e propria recensione ma per lo piu’ la spiegazione di un concetto supportata da un esempio pratico e prendo la palla al balzo anche per soddisfare la curiosita’ di qualcuno che vuole sapere dove trovare gnocche “esotiche” (leggasi non thai e/o non asiatiche) a Bangkok ma come al solito andiamo con ordine…

Brothels: questa parola non ha attecchito nel lessico del GT italiano come altre espressioni del tipo pump station, soapy massage, parlours ed altre. Se pur l’assonanza fa pensare ad storpiatura di hotel e’ piu’ corretto tradurre questa parola con l’italiaco termine di bordello nel senso classico del termine ovvero quelle che da noi, prima della famigerata legge merlin, erano chiamate case chiuse. Quindi pre brothel possiamo intendere una struttura che al suo interno racchiude tutto sia le mignotte sia le stanze dove consumare. Da questo se ne deduce che tecnicamente la maggior parte delle strutture che potete trovare a Bangkok (ed in Thailandia) come massaggi, spompinatoi, posti con ragazze e stanze a disposizione possono ricadere sotto l’ombrello della definizione di brothels. Tecnicamente anche lo stesso Nana Plaza e’ un brothel in quanto come qualcuno di voi sa all’interno della struttura ci sono dei micro alberghi a ore. La realta’ poi come sapete e’ sempre un pochetto distante dalla teoria e negli, almeno per Bangkok, il concetto di brothels ha poi assunto una serie di definizioni piu’ adatte al posto che si vuole identificare, per esempio i massaggi pur essendo brothels e’ piu’ facile identificarli come parlours, teen e naughty (per chi ne volesse sapere di piu’ basta cliccare qui ) che semplicemente brothels. La dicitura classica e’ rimasta quindi ad indentificare una serie di posti particolari che effettivamente uniscono la possibilita’ di affittare delle stanze a ore con la scelta in loco della ragazza con cui passare il tempo che si e’ concordato. Questi psoti in genere sono sullo squallido andante con atmosfere cupe e spesso losche quindi di sicuro non sono da frequentare se siete dei newbie della sex scene di Bangkok.

brothels 2 sexybangkok

Per farvi un esempio pratico e che potete andare a toccare con mano di cosa si tratti potete fare un salto al Rajah Hotel che si trovo proprio su Sukhumvit Soi 4, soi nana, camminate giusto pochi passi ladciando alle vostre spalle la Sukhumvit e sulla destra noterete un parcheggio dove troverete l’entrata del suddetto Rajah Hotel. Qui potete andare piu’ o meno a tutte le ore del giorno, imboccate la porta e dirigetevi decisi verso gli ascensori ovvero non andate alla reception che rimane alla vostra sinistra. Non farete in tempo neanche a premere il pulsante dell’ascensore che vi si avvicinera’ lesto uno dei thailandesi che stazionano proprio vicino gli ascensori che vi chiedera’ ovviamente “where are you going?” (tanto lo sa cosa state cercando), voi dite semplicemente di sopra o meglio ancora rispondete che volete andare al quarto piano. Vi accompagnera’ a quarto piano con l’ascensore. Aperte le porte alla vostra sinistra si stende il classico corridoio di un anonimo albergo quale e’ il Rajah ma noterete che le porte sono aperte e luci accese. In ogni stanza stazionano 2,3 o 4 ragazze che chiaccherano amabilmente tra loro in russo.

Se vi sembra strana questa affermazione sappiate che non si tratta di una scuola di lingua le cui studentesse si esercitano a parlare il cirillico ma sono proprio delle ragazze provenienti da qualche posto ameno dell’ex impero sovietico, facile che siano kazakhe, del Tajikistan (o come diavolo si scrive) e roba simile. Si questo e’ uno di quei posti dove a Bangkok potete trovare della figa post sovietica ad un prezzo piu’ abbordabile delle classiche discoteche frequentate da freelance d’importazione dove vi sparano dei prezzi assurdi (leggasi Mixx e CM2 in primis di cui vi parlero’ magari un’altra volta).

brothels 1 sexybangkok

Quanto costa consumare al volo dentro il Rajah? Per il prezzo chiedete alle ragazze ma e’ piu’ facile che dobiate trattare con il thai che vi ha accompagnato al piano con l’ascensore, siamo comunque intorno ai 3000 baht per uno short da consumare in loco. L’ultima domanda a cui vorrete risposta ovviamente sara’ se si trova della figa o meno… di mio sono abbastanza contrario al fatto di venire in Thailandia per cercarsi della gnocca non thai ma posso capire che ci voglia levare uno sfizio talvolta, della figa interessante delle volte capita che ci sia insomma fate un salto… sul prezzo ovviamente trattate ricordate che nello stesso complesso giusto alle spalle dell’entrata del Rajah c’e’ Annies Massage dove 2 ore ve le fate con 2500 baht all inclusive…

Il Rajah e’ il classico esempio di quello che viene considerato attualmente un brothel di Bangkok e credetemi sulla parola se vi dico che probabilmente e’ il piu’ lussuoso di questi posti gli altri nettamente peggio roba che sullo stomaco non dovete avere del pelo ma direttamente una moquette…

ciao a tutti dal vostro SexyBangkok!

Share Button

Tags: , , , , , , ,


Autore



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Back to Top ↑