patpong settembre 2020
News from Bangkok

Se Nana piange, Patpong non ride

Patpong 2 sembra per metà un po’ piu’ viva, tolto il primo centinaia di metri di entrata dalla Silom, che come si vede dal filmato è cupamente tetro, nel restante pare leggermente animarsi. Qui sono aperti quasi tutti i locali tranne un gogo di lady boy definitivamente chiuso. Chiusi un paio di bar storici ma rimane aperto, e con una forte pubblicità sui canali social, il Black Pagoda che in questi giorni pubblicizza anche una sorta di programma fedeltà, un chiaro tentativo di adeguarsi alla clientela del momento.

Qualcuno di questo locali si è anche piazzato sulla balconata, quel ballatoio accessibile da delle rampe di scale e dove è locata la famosa, per alcuni utenti del forum, Stanza Rossa che adesso, pur rimanendo il solito vecchio e malandato localaccio con delle fighe random, è circondato da locali gay. Si la Stanza Rossa è ancora aperta, pochi clienti vedevano prima e pochi ne vedono adesso, per assurdo ha più possibilità di sopravvivere rispetto ad altri gogo bar della zona. Probabilmente qualcuno pensa che sto dipingedo la situazione con un pennello intriso della vernice del pessimismo ma ecco qui la prova video:

[wpdevart_youtube caption=”” align=”left”]yIJfGuANzLM[/wpdevart_youtube]

Nel mio giro sono entrato al King Castle, il gogo bar che negli ultimi mesi pre-covid era quello che stava andando meglio. In questo locale su Patpong 1 era facile entrare e trovarsi la pedana centrale riempita all’inverosimile di fighe con altrettante che giravano per il locale o che erano fuori. Tutti i divani occupati da clientela di ogni genere e personale che a malapena riusciva a stare dietro agli ordini delle bevute degli astanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *